Linea
Deodorazione

Linea
Cosmetica

Linea
Trattamento

Linea
Podologica

timodore_linea.jpg

Dita

Sulle dita del piede in risposta ad uno stimolo meccanico, come ad esempio l’eccessiva costrizione delle calzature, o per difetti posturali, si possono formare piccole porzioni di pelle più dura e sporgente: le ipercheratosi. I calli duri si creano sulle sommità, sulle punte e ai lati delle dita e hanno un nucleo centrale introflesso che preme sulla terminazione nervosa causando dolori acuti. I calli molli si formano tra le dita dei piedi dove hanno modo di restare morbidi a causa del calore e della maggiore umidità.
Altro fastidioso problema è rappresentato dall’alluce valgo, una deformità del primo dito che comporta una deviazione laterale della falange; in genere è accompagnato da una tumefazione dolente detta “cipolla”, che altro non è che una forma di borsite, cioè di infiammazione da sfregamento con la calzatura.

Pianta

Gli inspessimenti cutanei sono solitamente di colore giallognolo e si formano sul cuscinetto del piede e sulla parte posteriore del tallone, causati dalle continue sollecitazioni e pressioni in un determinato punto. Hanno una superficie più estesa rispetto a quella dei calli ma sono meno profondi. Ecco perché tendono a provocare una sensazione ampiamente diffusa di bruciore piuttosto che il dolore acuto provocato dai calli. Le verruche plantari compaiono sulle piante dei piedi o sui loro lati. Sono causate dal Papilloma Virus, noto anche come HPV; sono altamente contagiose e si diffondono molto velocemente. Docce e/o piscine sono spesso un terreno fertile per questo tipo di verruca.

Tallone

Dal punto di vista cutaneo, quello dei talloni screpolati costituisce un disturbo piuttosto comune. Le screpolature sui talloni sono vere e proprie fessurazioni, fastidiosissimi taglietti che si formano
generalmente a causa di sollecitazioni fisiche. Se, oltre alla pressione eccessiva e agli sfregamenti dei piedi contro la calzatura, si aggiunge anche una pelle particolarmente arida, secca e callosa i talloni tendono a screpolarsi assai facilmente. Quando i talloni screpolati non ricevono le dovute cure ed attenzioni attraverso l'applicazione costante di creme idratanti e nutrienti, queste fastidiose crepe aride tendono a lacerarsi, fino a sanguinare. I talloni screpolati non devono essere trascurati perché le fessurazioni aperte possono infettarsi creando dolore, difficoltà ad appoggiare il piede e difetti nella camminata.

Dorso

Il dorso del piede è convesso e subito sotto la pelle troviamo muscoli, vasi e nervi. La pelle del dorso del piede è in genere sottile ed è facilmente soggetta a screpolature e sfregamenti eccessivi soprattutto se si utilizzano calzature inadatte. E’ molto importante mantenere la pelle dei piedi idratata e pulirla con lavaggi quotidiani per contrastare la proliferazione di batteri e funghi che possono provocare disagi come il cattivo odore. Per una corretta pulizia dei piedi, durante il lavaggio, è preferibile sfregare un panno o una spugna abrasiva per eliminare la pelle morta, ricordandosi anche dello spazio fra le dita.

Gamba

Se per lavoro si rimane parecchie ore seduti alla scrivania, ma anche se si deve restare in piedi per molto tempo, alla sera, la sensazione è di avere gambe stanche e pesanti. Fra le cause di gonfiore e appesantimento degli arti inferiori, occorre annoverare il funzionamento non ottimale del ritorno venoso. A questo proposito, è bene evitare tutto ciò che può ostacolarlo. Durante il giorno, camminare, nuotare e andare in bicicletta sono attività consigliate per migliorare la circolazione sanguigna; durante la notte è invece preferibile dormire con le gambe leggermente sollevate.

Il benessere parte dai piedi

Esplora il brand

Contattaci

Compila il form sottostante per richiedere informazioni oppure invia una email all'indirizzo info@timodore.it

Iniziative